Firenze in diretta
Firenze, Lunedì 18 Ottobre 2021 - ore 01:06
 
  DI CHE VIA SEI?
<strong>PIETRO MARONCELLI</strong>
PIETRO MARONCELLI
Patriota e musicista, morì esule

La via di questa settimana ci è stata richiesta da Francesca Ghierelli e si trova nei pressi dello stadio Franchi, è via Pietro Maroncelli.

Pietro Maroncelli nacque a Forlì nel 1795 da una famiglia relativamente modesta, ma potè compiere gli studi, prima in seminario e poi con il sussidio dell´opera pia forlivese. Stette per tre anni in collegio dove imparò la musica e poi rimase a Napoli per altri due anni. 

Qui, era l´epoca napoleonica e Murat governava il Regno di Napoli, entrò in contatto con la Massoneria e la Carboneria di cui cominciò a far parte in pianta stabile.

Nel 1815, caduto Murat, rientrò a Forli. Due anni dopo pubblicò una cantica in terzine per la festa di San Giacomo che gli costò un anno di prigione.

Trasferitosi a Milano conobbe Silvio Pellico, di cui divenne grande amico. Qui lavorò per la Ricordi, dette lezioni di musica e mise in scena farse in teatro.

Frequentò l´ambiente del Conciliatore e cadde sotto lo sguardo della polizia asburgica. Fu arrestato nel 1820 e poco dopo di lui la stessa sorte toccò all´amico Pellico.

Entrambi condannati a morte, furono rinchiusi nella terribile prigione dello Spielberg (che Pellico racconterà in ´Le mie prigioni´). Le pene gli furono commutate e a lui furono dati venti anni, ma nel 1830 uscì perchè l´imperatore gli concesse la grazia.

Durante questo periodo tragico, gli fu amputata una gamba per cancrena. Quando uscì di prigione andò esule a Parigi, perchè le sue idee politiche si facevano sempre più radicali, e qui pubblicò le ´Addizioni´ al libro di Pellico, riguardanti il periodo della prigionia, che però non erano dello stesso tenore del capolavoro dell´amico.

Nel 1833 si trasferì a New York dove lavorò in teatro, oltre a insegnare musica e lingua italiana. Morì nel 1846 dopo che era diventato cieco e venne tumulato nel cimitero di Greenwood.

Quaranta anni dopo la sua salma fu riportata in patria e ora riposa nel cimitero monumentale di Forlì.

Sara Aldobrandi

  Bookmark and Share
 
 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.