Firenze in diretta
Firenze, Domenica 17 Ottobre 2021 - ore 23:04
 
  DI CHE VIA SEI?
<strong>IACOPO NARDI</strong>
IACOPO NARDI
Lo storico del partito dei Piagnoni

La strada di questa settimana ci è stata richiesta da Matteo Simoncini ed è via Iacopo Nardi.

Iacopo Nardi nacque a Firenze nel 1476, fu uno storico e un seguace del Savonarola, un Piagnone come li chiamavano in città a quel tempo. Prese parte quindi agli eventi cittadini dal 1501 al 1530.

Savonarola predicava la conversione della Chiesa di Roma (impersonata da Alessandro VI Borgia) e anche dei costumi dell´epoca e spinse a Firenze per la cacciata dei Medici nel 1494. Dopo numerose invettive papali e con il rischio di interdetto (che avrebbe danneggiato gli affari della città) verso Firenze, Savonarola venne imprigionato, processato per eresia e infine impiccato e bruciato in piazza della Signoria.

Nonostante la morte di Savonarola la Repubblica Fiorentina continuò a esistere fino al 1512, quando i Medici rientrarono a Firenze con l´appoggio del Papa e della Spagna. Quello fu un periodo difficile per Nardi che dovette ritirarsi dalla vita pubblica, in quanto fiero oppositore dei Palleschi (seguaci dei Medici) e si dedicò alla scrittura di commedie, di canti carnascialeschi e di una libera traduzione delle Storie di Tito Livio.

Nel 1527 a Firenze prevalse ancora il partito dei Piagnoni e i Medici furono nuovamente scacciati. La Repubblica sopravvisse solo fino al 1530 quando Papa Clemente VII (Giulio de´ Medici) si accordò con l´imperatore Carlo V per riportare la sua famiglia a Firenze.

Durante l´assedio ebbe luogo la famosa partita di calcio, con la città già stremata ma non doma. La battaglia di Gavinana mise fine alla Repubblica e quando nel 1532 Alessandro de´ Medici tornò a Firenze, Iacopo Nardi dovette fuggire. Come rappresentante dei fuoriusciti fiorentini presentò una protesta contro Alessandro de´ Medici, all´imperatore Carlo V ma senza risultato.

Divenne podestà a Cingoli e poi si spostò a Venezia dove scrisse le Istorie della città di Firenze (dal 1494 al 1532) in 10 libri.

Morì a Venezia nel 1563.

Sara Aldobrandi

  Bookmark and Share
 
 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.