Firenze in diretta
Firenze, Lunedì 20 Settembre 2021 - ore 17:20
 
ASCIUTI (LEGA): VACCINO COME OLOCAUSTO
ASCIUTI (LEGA): VACCINO COME OLOCAUSTO
Indignazione in Consiglio comunale a Firenze

Il consigliere comunale della Lega, Andrea Asciuti, che siede tra i banchi del Comune di Firenze, nell´affermare la sua volontà di non vaccinarsi ha addirittura paragonato il vaccino all´Olocausto. Tutto questo ha generato una risposta indignata da parte dei suoi colleghi. Anche il suo capogruppo Bussolin ha detto: ´Parla a titolo personale Inoltre la Lega Salvini Firenze prende le distanze in merito a impropri e offensivi parallelismi tra la vaccinazione e l´Olocausto.´

Asciuti ha iniziato la sua considerazione citando nientemeno che Primo Levi, che parla dell´Olocausto. E poi ha continuato: ´Vengono i brividi, perché è proprio quello che sta accadendo, quello che si sta ripetendo. - scrive - Ormai è ufficiale, dopo un anno e mezzo di imposizioni assurde, dopo un periodo in cui i Governi hanno calpestato i più elementari diritti dei cittadini – garantiti dal Diritto Naturale e dalla Costituzione – lo Stato di diritto è stato ufficialmente cancellato il 22 luglio, una data che resterà nerissima nella Storia d’Italia con l’obbligo del Green Pass che ha, di fatto, instaurato un governo autoritario.

Io ribadisco il mio no al Vaccino .. In primo luogo mi oppongo perché lo Stato non è padrone del mio corpo e quindi non può trattarmi come una cavia per un vaccino, che in realtà è una terapia genica sperimentale.´

Subito sono arrivate le reazioni degli altri consiglieri comunali.

Mimma Dardano, capogruppo lista Nardella e presidente commissione Politiche sociali ha detto: “Citare le tragiche parole con cui Primo Levi descriveva la terribile esperienza di Auschwitz e paragonarlo all’oggi è un parallelismo inaccettabile. Asciuti fa affermazioni gravissime sul vaccino, in un mix di paragoni impropri e odiosi, fake news e interpretazioni pseudoscientifiche e complottiste. È lo stesso Asciuti che presenta atti contro la pillola abortiva e parla del corpo delle donne come di un ‘sarcofago per il feto’, non siamo nuovi a esternazioni a dir poco discutibili e ancora una volta ci troviamo a stigmatizzarle con forza. Non possiamo accettare che un rappresentante delle istituzioni utilizzi certi toni, cavalcando proteste da condannare senza appello e parlando a vanvera di libertà. Qui si tratta di far prevalere l’interesse collettivo su quello individuale per un obiettivo più alto e fondamentale, uscire dalla pandemia. Se vogliamo recuperare finalmente la normalità il vaccino è l’arma più importante che abbiamo a disposizione. E il green pass è uno strumento necessario per la sicurezza di tutti. Come ha detto il presidente Draghi l’appello a non vaccinarsi è un appello a morire. Lo abbiamo detto, ridetto, ripetuto ma evidentemente qualcuno non l’ha ancora chiaro e se quel qualcuno fa parte di un consiglio comunale e rappresenta i cittadini è ancor più grave e inaccettabile”.

 

“Le immagini delle piazze che, anche a Firenze, hanno visto persino taluni appuntarsi sulle maglie le stelle di David – spiega il vice presidente vicario del Consiglio comunale Emanuele Cocollini –  devono scuotere le coscienze di tutti a cominciare proprio da coloro i quali si definiscono uomini liberi.

L’offesa e la vergognosa strumentalizzazione di un dibattito serio e complicato sulla libertà individuale richiedono parole chiare. Ciò che proprio non convince di quelle piazze è la retorica con la quale si sventola la bandiera della libertà."

 

Nicola Armentano capogruppo Pd a Palazzo Vecchio ha dichiarato: “Un’offesa alla nostra storia e alla memoria il riferimento a Auschwitz. Una presa di posizione sui vaccini da parte di Asciuti che è vergognosa, soprattutto perchè proviene da chi fa parte di un´istituzione. Asciuti strizza l’occhio ai deliri no vax strumentalizzando una pagina buia della nostra storia. Pare impossibile che qualcuno non abbia ancora compreso fino in fondo quanto abbiamo vissuto. Vaccinarsi non è solo una questione personale ma è una questione collettiva, è un atto di responsabilità per la propria salute ma anche per quella degli altri, per limitare il contagio, per preservare chi non può farlo e corre più rischi di noi, perché immunodepresso o per problematiche sanitarie. Non comprendere questo dopo più di un anno e mezzo di pandemia e invece insistere con argomentazioni farlocche e ricostruzioni antiscientifiche è inaccettabile. Forse Asciuti ha la memoria corta e non si ricorda quanto abbiamo vissuto, i numeri impressionanti dei contagi, le terapie intensive piene, il sacrificio del personale sanitario. Se nelle ultime settimane abbiamo avuto una boccata d’ossigeno è grazie alla campagna vaccinale."

 

I consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu hanno così commentato: “Nessuno dovrebbe permettersi di paragonare la barbarie dell’olocausto a qualsiasi altra cosa: non c’è banalizzazione possibile. L’orrore umano non appartiene solo al nazismo, ma i paragoni tra situazioni diverse sono un’attestazione di incapacità ad argomentare."


28/07/21

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
E´ MORTO GUIDO CASTELNUOVO TEDESCO
 
E´ MORTO GUIDO CASTELNUOVO TEDESCO
Era consigliere di Forza Italia

E´ morto a trentatrè anni Guido Castelnuovo Tedesco, consigliere nelle file di Forza Itali ...

G20 ECCLESIALE E SINDACI A FIRENZE
 
G20 ECCLESIALE E SINDACI A FIRENZE
L´annuncio di Nardella al Meeting di Rimini

“Nei primi mesi del prossimo anno Firenze ospiterà il G20 ecclesiale e per questa oc ...

DOPPIA INDAGINE SU RENZI
 
DOPPIA INDAGINE SU RENZI
Per i compensi percepiti a Dubai e da Lucio Presta

"Tutto è perfettamente documentato, legittimo e regolare, nel modo più tranquillo d ...

CITTADINANZA ONORARIA A ZAKI
 
CITTADINANZA ONORARIA A ZAKI
´E´ un simbolo di resistenza´

“Ci sono tutte le condizioni perché anche Firenze possa conferire la cittadinanza, i ...

VON DER LEYEN A FIRENZE
 
VON DER LEYEN A FIRENZE
´Le vaccinazioni un successo UE´

"La nostra campagna di vaccinazione (Ue) è un successo. Quello che conta sono le ferme e c ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.